[English] Printer-friendly version
The Ecumenical Patriarch
The Ecumenical Patriarchate
Bishops of the Throne
List of Patriarchs
Other Orhodox Churches
Theological and various articles
Ecological activities
Youth ministry
Interchristian relations
Conferences
Photo gallery
Holy Monasteries and Churches
Creed
Church calendar
Icons
Byzantine music
Contact details

Ἀρχική σελίς
Ἀρχική σελίς

MESSAGGIO PATRIARCALE PER LA SANTA PASQUA 2011

Ἐπιστροφή
Ἐπιστροφή

Prot.  N. 404

+ B A R T O L O M E O
PER GRAZIA DI DIO
ARCIVESCOVO DI COSTANTINOPOLI – NUOVA ROMA
E PATRIARCA ECUMENICO
A TUTTO IL PLEROMA DELLA CHIESA
GRAZIA, PACE E MISERICORDIA
DA CRISTO SALVATORE GLORIOSO RISORTO


Figli amati nel Signore,

Di nuovo con gioia e pace rivolgiamo a  voi il saluto festoso e pieno di speranza: “Cristo è risorto!”.

Le coincidenze ed i fatti del momento presente sembrano non giustificare la gioiosità del nostro saluto. Le catastrofi naturali che si sono consumate, per le scosse sismiche e per le immense onde del mare e le conseguenti minacce di presumibili esplosioni delle centrali nucleari, ma anche i sacrifici umani per i conflitti bellici e le azioni terroristiche, mostrano il nostro mondo tremendamente ferito e che sussulta sotto la pressione di forze naturali e spirituali cattive.

Tuttavia la Resurrezione di Cristo è saputamente vera e fornisce ai fedeli cristiani la sicurezza e a tutti gli uomini la possibilità di superare gli sfavorevoli effetti delle catastrofi naturali e delle deviazioni psichiche.

La natura si ribella quando la arrogante mente umana tenta di domare le forze infinitesimali, che il Creatore ha racchiuso nelle cose apparentemente insignificanti, nella massa e nei suoi elementi inerti.  Considerando spiritualmente i fenomeni naturali avversi, che colpiscono ripetutamente ed in successione il nostro pianeta negli ultimi tempi, siamo portati ad accettare il presupposto, che questi sono indipendenti dalla deviazione spirituale del genere umano. I segni della deviazione, come la cupidigia, la avidità, l’insaziabile brama di ricchezza, combinati con la indifferenza per la povertà di molti, che porta in sé lo smisurato arricchimento di pochi, non paiono agli scienziati naturali,  avere relazione con gli avvenimenti naturali. Ciò nonostante, per esaminare il tema in modo spirituale, il peccato turba non solo la armonia delle relazioni spirituali, ma anche di quelle naturali. Esiste una relazione nascosta tra il male etico ed il male fisico, e se vogliamo esonerare il secondo, allora bisogna che in qualsivoglia modo rifiutiamo il primo.

Il Signore Risorto Gesù Cristo, l’uomo nuovo e Dio, rappresenta il modello di influsso benefico del santo sul mondo naturale. Ha guarito le malattie fisiche e spirituali , ha disposto benefattori e risanato gli uomini, ma allo stesso tempo ha anche calmato il mare agitato e ha moltiplicato i cinque pani per sfamare cinque mila uomini, combinando così il ristabilimento della armonia spirituale e naturale. Se vogliamo avere influenza benevolmente, nelle circostanze avverse naturali e politiche attuali, allora non abbiamo altra via, che la fede nel Cristo Risorto e la osservanza dei suoi Comandamenti salvifici per l’uomo.

Cristo è risorto ed insieme ha fatto risorgere il carattere perfetto di questo uomo offuscato, divenendo primogenito e precursore della rinascita del mondo, degli uomini e della natura. Il messaggio della Resurrezione non è privo di una influenza sostanziale sulla qualità della vita umana e sull’armonico funzionamento della natura. Quanto maggiormente e più profondamente viviamo la resurrezione di Cristo nel profondo dei nostri cuori, tanto più benefico sarà l’influsso della nostra esistenza  su tutta la umanità  e sul mondo naturale. Le scienze naturali forse non hanno ancora individuato questa relazione tra rinascita dell’uomo e rinnovamento della natura, ma la esperienza dei santi, che deve essere anche la nostra propria esperienza, assicura ciò che è sperimentalmente accertato,  ossia che realmente l’uomo rinato in Cristo, ristabilisce l’armonia, turbata dal peccato, dei fenomeni naturali. Il santo in Cristo smuove montagne per il bene e l’uomo malvagio, contro Dio, smuove i suoli e innalza onde altissime, per il male.

Allora avviciniamoci verso la santità del Cristo risorto, affinché per la sua grazia calmiamo le onde naturali e morali, che colpiscono il mondo di oggi.

La grazia del Signore nostro Gesù Cristo Risorto, sia con tutti voi amati figli nel Signore. Ciò avvenga.


Santa Pasqua 2011

+ Il Patriarca di Costantinopoli
fervente intercessore presso Cristo Risorto
per tutti voi